Questa donna è morta senza che nessuno ne abbiano capito il motivo, ora il neurochirurgo ci spiega cos’è un aneurisma

 

Alcune malattie spaventano più di altre. Sono quelle che non possono essere curate o previste che suscitano più timore. Una di queste malattie “imprevedibili”; è proprio l’aneurisma. Un neurochirurgo a voluto rendere noti i sintomi più comuni e probabili di questa malattia affinché casi come quella della donna in foto, non si ripetano più.

Ma che cos’è esattamente un aneurisma? L’aneurisma non è altro che una dilatazione anormale dei vasi sanguigni, causata da un indebolimento delle pareti, che può alla rottura delle stesse e quindi ad una emorragia.

il nostro corpo è pieno di vasi sanguigni e tutti potenzialmente possono sviluppare un aneurisma. In genere però, questa malattia interessa in genere alcune zone precise del corpo:
– aorta addominale
– cervello

I sintomi sono difficili da identificare. Spesso, è anticipate da una forte emicrania. A volte, questo sintomo si sottovaluta, proprio perché le emicranie sono molto frequenti.
foto

Anche Lee Broadway, una 41enne della Carolina del Nord, soffriva spesso di mal di testa. Un giorno però, il dolore divenne particolarmente forte tanto da spingerla a chiedere al marito Eric, diportarla subito in ospedale.

ADVERTISEMENT

I medici capirono subito che si trattava di un aneurisma cerebrale. Purtroppo Lee è morta due giorni dopo in ospedale. Tutti dovremmo imparare a riconoscere quanto prima i sintomi di questa terribile malattia.

Ecco tutti i sintomi più indicativi:
– Mal di testa fulmine, forte più del solito.
– Improvvisa sensibilità alla luce.
– Convulsioni.
– Sensazione di nausea costante .
– Vista offuscata o doppia.
– Palpebre cadenti senza motivo.
– Collo irrigidito.
– Torpore del viso.
– Dolore molto forte sopra o dietro un occhio (come se qualcuno vi stesse pugnalando lì).
– Perdita di coscienza.
– Sentire rumori come esplosioni o colpi di pistola.

Se sentite di avere uno di questi sintomi o una combinazione degli stessi, consultate immediatamente uno specialista per decidere insieme qual è la cosa giusta da fare per evitare conseguenze letali.

Condividendo questo articolo potrete salvare la vita di molte persone che ignorano completamente questa malattia e la sua sintomatologia.

Importante: questo non è un sito medico e non intende esserlo. Se avete uno di questi dolori non fate un’autodiagnosi, per qualsiasi problema è consigliabile sempre consultare un medico, con cui potersi confrontare realmente sulla propria condizione.

[Fonte consultata: Shareably]

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *