loading...

SCANDALO CROCE ROSSA: I SOLDI PER I POVERI? SERVIVANO PER LA BELLA VITA DEI DIRIGENTI: 5 GLI INDAGATI

loading...

loading...

 

Casale Monferrato – Ammanchi di denaro e acquisto di beni a uso personale per oltre 170 mila euro. La Guardia di finanza ha concluso le indagini nei confronti degli ex vertici della Croce rossa di Casale Monferrato: cinque le persone indagate, a vario titolo, con l’accusa di peculato.

Secondo gli accertamenti effettuati dagli investigatori delle fiamme gialle, che si sono mossi lo scorso anno dopo le segnalazioni dei nuovi responsabili della Croce rossa locale, i cinque avrebbero utilizzato per scopi personali beni e denaro che dovevano invece essere destinati agli assistiti in difficoltà.
Le tessere benzina dell’associazione, in particolare, sarebbero state utilizzate dagli indagati per il rifornimento delle auto personali. Allo stesso modo quelle del supermercato sarebbero state usate per acquisti personali, tra cui elettrodomestici, capi d’abbigliamento e cosmetici.

Fonte: Newsitalys

loading...

Leave a Reply